Ultimora

Il parco Rivolta diventa un’installazione permanente firmata Caterina Tosoni

Non poteva avere un nome diverso il progetto realizzato da Caterina Tosoni e curata da Beatrice Audrito: Linfa plastica. Dal 15 aprile infatti il parco Rivolta a Bresso, vicino Milano, ospita l’intervento permanente dell’artista: trasformare in sculture a cielo aperto i tronchi d’albero recisi. Negli incavi delle piante Tosoni opera aggiungendo oggetti di plastica che poi colora in blu, rosso e giallo. Negli alberi così si introduce un elemento artificiale che li costringe a una metamorfosi. Il naturale e il sintetico trovano un nuovo equilibrio, le crepe delle piante si fanno culla e accolgono le operazioni della Tosoni e prima che sculture i suoi lavori sembrano medicare ferite floreali.

Gli oggetti incastrati fra i tronchi appartengono al nostro mondo consumistico: spazzolini, giocattoli, statue votive, sono il simbolo dello spreco e messe in rapporto con gli alberi sembrano sollevare un problema: eterni come questi alberi, gli oggetti vengono gettati a inquinare il mondo, gli alberi che da questo mondo ci proteggono vengono invece abbattuti. Info: www.caterinatosoni.com

Commenti