Ultimora

Basquiat in mostra a Francoforte con Boom for Real

Dal 16 febbraio la mostra Basquiat: Boom for Real è presente presso lo Schirn Kunsthalle Frankfurt in Germania. Per la prima volta in assoluto, questa mostra si concentra sulla relazione artistica di Jean-Michel Basquiat con la musica, i testi, le parole, il cinema e la televisione. Nei suoi quadri le parole si mischiano sempre alle forme e hanno un importante significato. Appunti incollati o scritti direttamente sul supporto, frasi ripetute ossessivamente, i segni sono rapidi, grezzi e violenti, mai ritoccati, come sfregi sulla tela e sono espressione del disagio e della rabbia dell’artista. Egli celebrava nelle sue opere il disagio giovanile della società contemporanea.

Pur essendo autodidatta, l’artista prendeva spesso ispirazione da materiali e fonti diverse: dallo sport, alle tribù dei pellerossa, dai disegni anatomici al bebop jazz. Basquiat è stato un vero e proprio pioniere della scena artistica americana degli anni Settanta e Ottanta. Nato a New York da una famiglia caraibica, divenne famoso e attirò l’attenzione dei media nel 1978 quando, insieme al suo compagno di classe Al Diaz, usando lo pseudonimo collettivo Samo, iniziò a dipingere per le strade di New York una serie di graffiti in cui erano inserite dichiarazioni enigmatiche e lunghe frasi ripetute più volte. Da qui, in pochissimo tempo divenne uno dei più celebri artisti della sua generazione. Info: www.schirn.de

Commenti