Ultimora

Chiude da Fondamenta la mostra di David Lascaris, appuntamento per il finissage

Il 29 marzo si conclude la prima personale di David Lascaris, curata da Giuditta Elettra Lavinia Nidiaci, inaugurata il 15 marzo nello spazio di Inside Art Fondamenta.
Per l’occasione, l’artista invita il pubblico al finissage, previsto dalle 19.00 alle 20:30, per l’ultima possibilità di visitare la mostra romana.
Fil rouge della rassegna, dal titolo Uπερουράνιος, è l’elemento liquido, al quale viene attribuita una forte accezione simbolica. Appese sulle pareti della galleria, una serie di opere del ciclo Apnea, scatole in plexiglass di varie dimensioni contenenti layer di fotografie subacquee, scattate dall’artista e stampate su fogli di acetato. La sovrapposizione dei diversi strati, rappresentanti il medesimo soggetto, scompone e sfoca l’immagine che sembra sciogliersi in un liquido colorato come fosse ancora immersa nell’ambiente subacqueo. Secondo le prospettive dalle quali si osservano le opere, le forme si aggregano e disgregano, muovendosi insieme allo spettatore. La luce si fa complice dell’artista, e attraversando le opere, proietta aloni colorati sull’ambiente circostante, così che le immagini, superati i limiti imposti dal plexiglass, si muovano fluide nello spazio. Protagonista al centro della galleria è invece l’installazione Fluido di Genere, una piramide rovesciata, realizzata sempre in plexiglass, divisa a metà e riempita di un liquido rosso da una parte e uno blu dall’altra, metafora sull’identità genere. La piramide è sospesa sopra una vasca bianca che raccoglie le gocce lente che sgorgano dall’estremità inferiore del solido, creando una fusione di colore dagli effetti imprevedibili.  

 

Commenti