Ultimora

Google celebra il regista Eisenstein con un doodle

Il 22 gennaio del 1898 nasce a Riga Sergej Michajlovič Eisenstein. Google lo celebra con una interpretazione di una sua nota foto per i 120 anni dalla sua nascita. Per chi non lo sapesse Eisenstein è stato uno dei più rivoluzionari e innovatori registi cinematografici. Dopo aver studiato architettura, essersi dedicato al teatro, si cimenta in una nuovissima disciplina : il cinema. Dopo vari spostamenti in giro per la Russia arriva nel 1920 a Mosca dove lavora per il Proletkult, l’istituzione incaricato di creare un’arte sovietica e popolare. Il giovane regista accoglie le idee politiche rivoluzionarie e il regime ricambia lodando il suo primo lungometraggio Sciopero ! Del 1924 e soprattutto il suo film più noto La corazzata Potëmkin del 1925, film che ottenne un successo mondiale. Con il tempo però le idee cinematografiche rivoluzionarie cominciarono a infastidire il regime comunista. Il regista allora emigra negli Stati Uniti, ad Hollywood ma anche lì non riuscì a portare a termine un film. Eisenstein allora negli anni Trenta torna in patria dove continuerà un rapporto di amore e odio con il regime fino alla sua prematura scomparsa avvenuta nel 1948.

Inquadrature dal basso, primi piani, piani larghissimi tutto racchiuso in un montaggio serrato sono fra le cifre distintive del regista. Eisenstein è stato anche un grande teorico, i suoi scritti fondamentali hanno cambiato il modo di vedere il montaggio che con lui è passato dall’essere pura pratica manuale ad azione artistica. I suoi testi sono ancora letti in tutto il mondo come i suoi film sono fondamentali per lo sviluppo successivo del cinema mondiale. In Italia particolarmente fomoso è il lungometraggio La corazzata Potëmkin, nota anche al grande pubblico per merito di Paolo Villagio che ha inserito la pelliccola nel secondo episodio della serie dedicata al suo personaggio Fantozzi.

Commenti