Eventi

Rodin, uno scultore al tempo di Monet

È forse uno degli scultori del Novecento più conosciuti dal grande pubblico, August Rodin che per il centenario della sua morte, l’artista è scomparso nel 1917, arriva a Treviso. Per la ricorrenza mostre dedicate allo scultore nel corso dell’anno sono state ospitate fra i tanti al Metropolitan di New York e al Grand Palais di Parigi. È grazie al curatore Marco Goldin che una selezione di lavori di Rodin arriva anche nella penisola, precisamente nel complesso di Santa Caterina a Treviso dal 24 febbraio al 3 giugno. Il percorso è composto da 50 sculture e 25 lavori su carta che hanno lo scopo di ripercorrere la carriera artistica dell’autore. In esposizione anche i pezzi più famosi di Rodin come il Bacio, il Pensatore e il monumento a Balzac alternati a modelli e prove d’artista realizzati per le opere monumentali. In mostra anche un dipinto di Munch che rappresenta il Pensatore di Rodin nel giardino a Lubecca del collezionista dei due artisti, Linde. Non mancherà poi un quadro di Monet, tra gli altri presente nella celeberrima mostra Monet/Rodin che si svolse a Parigi nell’estate del 1889 nella galleria di Georges Petit. Esposizione che vide presenti anche tre delle sculture di Rodin comprese nel percorso trevigiano.

Complesso di Santa Caterina, Musei civici, Treviso

Piazzetta Mario Botter 1Trevisohttp://www.museicivicitreviso.it/index.php?it/3/il-complesso-di-santa-caterina

Commenti