Video

Il Cern sul grande schermo

Solo per due giorni al cinema Il Senso della Bellezza. Arte e Scienza al Cern, un film, diretto da Valerio Jalongo, che racconta con grande precisione la realtà del Cern di Ginevra, organizzazione europea per la ricerca nucleare, che da tempo ha aperto il suo spazio anche all’arte. In particolare, il film esce quattro anni dopo la scoperta del Bosone di Higgs, alla vigilia di un nuovo esperimento con l’LHC – il Large Hadron Collider. In questo anello a cento metri di profondità e lungo ventisette chilometri si producono ogni secondo miliardi di collisioni tra particelle subatomiche. Un film sulla magia dell’universo, in cui scienziati e artisti guidano il pubblico alla scoperta della linea di confine dove scienza e arte, in modi diversi, inseguono gli stessi scopi: verità e bellezza. E difatti, nell’Istituto di ricerca, gli artisti (coordinati dalla direttrice artistica Monica Bello) hanno la possibilità di entrare in contatto e dialogare con gli scienziati e, da questo scambio intellettuale, danno vita a sinergie e progetti interessanti. Il film, che sarà proiettato il 21 e 22 novembre nelle sale italiane, nasce cinque anni fa dalla visita del regista nella struttura: «girando fra quei corridoi e sotterranei – ha spiegato – vedendo quei giganteschi macchinari, entrando a contatto con la passione di quelli scienziati, ho capito l’enorme capacità e la bellezza di questa comunità».
Info: ilsensodellabellezza-ilfilm.it

Commenti