Foto

Format à l’Italienne, l’opening

Ha inaugurato negli spazi di Fondamenta, la galleria di Inside Art, Format à l’Italienne – Roma, la mostra che riunisce i lavori di quattro artisti: Raphaële Bezin, Marc Mounier-Kuhn, Fabien Marques e Matteo Nasini. Si tratta di tre artisti francesi che, durante un periodo di residenza nell’Atelier Wicar di Roma, hanno sviluppato altrettanti progetti incentrati sulla città eterna. A loro si aggiunge il progetto Sparkling Matter di Nasini, vincitore del Talent Prize 2016 che, in virtù della collaborazione tra Inside Art e la città di Lille è stato ospitato questo autunno per un periodo nella città francese. La mostra, già presentata a L’Espace Le Carré di Lille, viene riproposta fino al 1 dicembre a Fondamenta, con una nuova proposta espositiva. Gli artisti hanno partecipato con entusiasmo all’allestimento e hanno dato la possibilità al pubblico durante il vernissage di confrontarsi con loro, rispondendo a dubbi e domande. Nel grande spazio centrale della galleria sono state posizionate, partendo da sinistra, le fotografie in bianco e nero di Mounier-Kuhn con le quali l’artista si è cimentato in una riflessione sulla scultura antica, inquadrata e reinterpretata da punti di vista inediti. Si procede con il progetto di Marques che ha dato la sua particolare visione sulla vicenda di Luciano Re Cecconi, attraverso foto, oggetti e materiale d’archivio. Al centro della sala le sculture di Nasini, realizzate su porcellana attraverso la stampa 3D sono il frutto della rielaborazione dei dati ottenuti monitorando un soggetto dormiente nelle diverse fasi del sonno. Infine, nella sala adiacente, una mappa di Roma e una proiezione su schermo di Bezin ci parlano di cinema. L’artista infatti mescola celebri scene di film, frasi estrapolate e ricostruzioni animate per ripercorrere la grande produzione del cinema italiano.
Fino al 1 dicembre, info: www.lille.fr/Evenements/Format-a-l-italienne-8

Commenti