Ultimora

All’ex Ospedale Regina Maria Adelaide torna The Others: tante novità e una sezione “Specific”

A Torino, negli stessi giorni di Artissima, torna anche The Others, la fiera italiana sperimentale dedicata all’arte contemporanea, che dal 2016 si svolge negli spazi dell’Ex Ospedale Regina Maria Adelaide. Dal 2 al 5 novembre, la rassegna ospita oltre 45 realtà espositive internazionali, selezionate grazie a un nuovo comitato curatoriale, che dall’anno scorso vede la partecipazione di Bruno Barsanti, Ludovica Capobianco e Greta Scarpa. A cambiare da un anno a questa parte non solo location e comitato scientifico, ma anche il carattere della fiera, sempre più orientata verso la ricerca e la sperimentazione. Novità dell’edizione 2017, la sezione Specific, dedicata a creare un percorso inedito di progetti site e context specific e una serie di Special Projects ideati dagli espositori appositamente per The Others. A incontrarsi nell’edificio storico dismesso nel cuore di Borgo Rossini gallerie, spazi indipendenti, collettivi curatoriali italiani, europei, e provenienti anche da Stati Uniti, Marocco e Giappone. Dall’Olanda in arrivo The Performance Bar, collettivo di Rotterdam fondato dagli artisti Daniel van den Broeke e Florian Borstlap che hanno dato vita a un oggetto trasformabile che incorpora un bar, un organo musicale, una vasca da bagno e un palco, su cui i performers si esibiranno per tutte le serate della fiera. Il programma di spettacoli, happening e performance è infatti molto ricco. Filo conduttore della fiera, anche quest’anno è il nomadismo culturale, che si sta delineando come cifra distintiva dell’identità della fiera e terreno di indagine per la creatività contemporanea e analizzato da vari punti di vista, in questo caso prendendo in esame la tecnologia e le sue relazioni con l’arte contemporanea. Dal 2 al 5 novembre, info: www.theothersfair.com

Commenti