Eventi

Uccidete Caravaggio

Condurre il lettore attraverso un intenso viaggio a fumetti, tra avventura, thriller e pathos, lungo l’esistenza e le opere di un pittore tanto geniale quanto visionario. Questo l’obiettivo di Sergio Bonelli editore, che porta in fumetteria e libreria Uccidete Caravaggio, una storia accattivante scritta da Giuseppe De Nardo (nato a Napoli, classe 1958) e illustrata da Giampiero Casertano (milanese, classe 1961). Il volume a colori (144 pagine, 24 euro) – pubblicato in parallelo alla mostra Dentro Caravaggio, presso palazzo Reale a Milano fino al prossimo 28 gennaio, curata da Rossella Vodret coadiuvata da un comitato scientifico presieduto da Keith Christiansen, curatore della pittura europea del Metropolitan museum di New York – presenta per la prima volta il Caravaggio al centro di una storia a fumetti.

Merito dello sceneggiatore De Nardo, abile a sviscerare la figura di un gigante che da parte sua non ha mai conosciuto – né fatto conoscere – mezze misure: amato e odiato, supportato e osteggiato, ha dipinto capolavori crudi e realistici che, insieme alla sua esistenza dissoluta, scandalizzarono i contemporanei. Un precursore, insomma, come affermava lo storico francese dell’arte André Berne-Joffroy, scomparso nel 2007 all’età di 91 anni, il cui ruolo è stato fondamentale per la riscoperta della pittura del Caravaggio («Ciò che inizia con l’opera di Caravaggio è molto semplicemente la pittura moderna»).

Al contempo Casertano – sostenuto alla parte cromatica dalla colorista Arianna Florean – tratteggia un ritratto d’epoca assai scrupoloso, credibile in ogni sfumatura. Nei primi anni del XVII secolo, un cardinale romano incarica un sicario a pagamento (Pablo Domingo Serrano,) di mettersi sulle tracce del pittore Michelangelo Merisi da Caravaggio – «un genio della pittura, ma anche uno spirito inquieto e impulsivo, e forse un assassino», si legge sulla quarta di copertina – in fuga dallo stato pontificio e dai tribunali papali, per ucciderlo e portargli la sua testa. Ne scaturirà un’indagine tra Napoli, Malta e la Sicilia che farà conoscere al killer i tormenti e il genio artistico di Caravaggio nella cornice di un’avventura che – pur collocandosi, inevitabilmente, nella linea di confine tra storia e immaginazione – emerge avvincente e scorrevole.

Uscita nel 2014 all’interno di un albo speciale a colori de Le storie, collana a fumetti della casa editrice con sede in via Buonarroti, Uccidete Caravaggio viene riproposta dalla factory milanese in questo volume deluxe, con una dettagliata appendice che include sketch preparatori e considerazioni degli autori circa l’ispirazione, la vicenda, la tecnica delle illustrazioni dell’opera.

Info: www.sergiobonelli.it

Commenti