Ultimora

La galleria Triphè ospita un inedito Moreno Bondi

In occasione della Rome Art Week il 9 ottobre alle 19.00 la Galleria Triphè inaugura REBIRTH BY FIRE di Moreno Bondi. Un inedito Bondi che, grazie all’intraprendenza della curatrice Maria Laura Perilli, presenta in anteprima molte delle sue opere più innovative. Fra i lavori, tutti inediti, uno spazio particolare viene dedicato alle Combustioni, in cui Moreno Bondi interpreta la sconsiderata distruzione del patrimonio culturale comune, fatto di paesaggio, bellezza, archeologie e arte, bruciando le sue imponenti e preziose tele dipinte ad olio. Infatti la Project Room della Galleria Triphè ospita una installazione di fiamme e fuoco per introdurre la serie Critically Endangerend con opere che gridano la devastazione causata dal disprezzo intenzionale o dalla inconsapevole incuria della bellezza da parte dell’uomo.

Durante la serata l’artista presenta, inoltre, l’innovativa serie Introflessioni, realizzata con una particolare tecnica per integrare la bidimensionalità del quadro con la tridimensione della scultura. L’artista ha la capacità di superare la superficie piana del quadro sintetizzando la dinamicità del Futurismo e il virtuosismo del Barocco con le combustioni che fanno eco ai lavori di Burri. Moreno Bondi unisce la pittura ad olio e la scultura in marmo (personalmente realizzate) ai linguaggi contemporanei. Grazie alla conoscenza approfondita delle tecniche, la sua arte si declina attraverso modalità innovative: partendo dalla scultura inserita nel quadro, passando dalla sovrapposizione delle tele prima sapientemente dipinte e poi lavorate e lacerate con il fuoco, fino alla ingegneristica introversione della tela (creata da un sistema di controtelai e tiranti), con qualche digressione nella installazione tradizionale. Lo scopo? Proiettare il quadro nello spazio circostante e offrire al pubblico un crescente coinvolgimento con l’opera d’arte. La mostra rimane aperta fino all’11 novembre, info: www.triphe.it

 

 

Commenti