Ultimora

Elena Uliana alla Galleria d’Arte Triphè: «La mia arte è immersiva e parla di tutti noi»

Fino al 17 settembre la Galleria d’Arte Triphè di Roma ospita la mostra Ianua – in latino porta – di Elena Uliana. Una serie di immagini di figure totemiche in cui il colore e la materia si distendono su un’invisibile trama geometrica. «L’arte immersiva – spiega l’artista – è un’arte che ti porta dentro. Ti porta a viaggiare in mondi sconosciuti o forse conosciuti solo che sono inesplorati». E Uliana ci porta in viaggio proprio nel nostro inconscio, attraverso piani stratificati arriviamo a conoscere le parti più oscure del nostro essere, per poi ritornare a galla sottoforma di tocchi abbaglianti di colore. «Le mie opere non parlano solo di me, non sono autoreferenziali. Vorrei riuscire a toccare dei contenuti che riguardano ognuno di noi». L’emozione è il fil rouge della mostra, a cura della direttrice della Galleria Maria Laura Perilli che culmina all’interno di una speciale stanza sensoriale con le opere dell’artista. Info: www.triphe.it

Commenti