Ultimora

L’arte contemporanea arriva anche al Polo Nord

L’arte contemporanea arriva ovunque, anche al Circolo Polare Artico. Dall’1 settembre ha inaugurato infatti la nuova edizione del Lofoten International Art Festival (LIAF), organizzato dal North Norwegian Art Centre (NNKS), a cura di Heidi Ballet e Milena Hoegsberg. Dal titolo I Taste the Futurel’edizione 2017 si svolge in un villaggio di pescatori dell’arcipelago chiamato Henningsvær. Di piccole dimensioni ma perfetto per gli appuntamenti e il tema scelto quest’anno. L’obiettivo infatti è quello di sensibilizzare i visitatori alla preservazione del pianeta minacciato dal riscaldamento globale, il tutto attraverso la proiezione di scenari futuribili quanto verosimili. Promuovendo la collaborazione di artisti internazionali, i curatori hanno deciso di mettere in scena il futuro, tra visioni a volte apocalittiche, in altri casi ancora con sprazzi di speranza, e l’influsso dei libri di fantascienza. Un’ assaggio di un futuro che verrà tra 150 anni, ponendo l’attenzione sul problema della protezione dell’ecosistema degli oceani e dei mari.

Fino all’1 ottobre si svolgerà un programma denso di eventi, conferenze, proiezioni di film e perfomances site-specific e culminerà con il The Henningsvær Charter (lo Statuto di Henningsvær), ossia un vero e proprio ordinamento scritto da un collettivo di artisti, scienziati e ricercatori per la salvaguardia degli oceani, redatto in collaborazione con TBA21–Academy, Trondheim Academy of Fine Art e il dipartimento di ricerca strategica nelle aree oceaniche dell’Università Norvegese di Scienze e Tecnologia. Tra gli artisti che prendono parte all’evento: Pia Arke & Anders Jørgensen, Eglė Budvytytė, Youmna Chlala, Jimmie Durham, Ho Tzu Nyen, Daisuke Kosugi, Marysia Lewandowska & Neil Cummings, Adam Linder, Ann Lislegaard, Elin Már Øyen Vister, Mondo Books, Michala Paludan, People’s Kitchen Tromsø, Sondra Perry, Lisa Rave, Lili Reynaud-Dewar, Fabrizio Terranova, Silje Figenschou Thoresen e Filip Van Dingenen. Per tutte gli eventi in programma: liaf.no

Commenti