Ultimora

L’Electric Campfire torna a Villa Massimo per la X edizione

L’8 settembre alle 20.00 Villa Massimo ospita per la decima e ultima edizione, nella formula classica, di Electric Campfire, festival della musica elettronica in collaborazione con l’etichetta di fama mondiale Raster-Noton. In una recente intervista il direttore Joachim Blüher ha espresso ” l’esigenza di tornare a fare piccole cose, tornare a vedere le cose nascere” e questa decisione di conseguenza comporta una serie di cambiamenti. Tra questi anche la fine del progetto Electric Campfire. Le nove edizioni romane sono la storia di un successo straordinario: dal 2007, l’anno in cui Carsten Nicolai è stato borsista di Villa Massimo, il festival ha passato in rassegna artisti incredibili e da allora anche il pubblico continua a crescere. Sul palco di Villa Massimo si sono esibiti artisti come Alva Noto, Byetone, Frank Bretschneider, Robert Lippok, Atom™, Kangding Ray, Senking, Annes-James Chaton, Kyoka, Pomassl, emptyset, Grischa Lichtenberger e molti altri. Il Campfire però non scomparirà del tutto e a settembre 2018 Alva Noto sarà ancora a Villa Massimo con la sua musica, ma con una formula diversa, che non sarà più quella dello showcase senza respiro, dell’immersione in apnea per quattro ore in bassi, glitch, onde quadre e visual geometrici. ”Combinazioni del destino – racconta Zero mediapartner dell’evento – cercando su Facebook la pagina della Raster-Noton non la troverete più, bensì vi imbatterete in quella della Raster-Media (aka Olaf Bender) e in quella della Noton (aka Alva Noto), un ritorno alle origini dopo 20 anni di sodalizio”. L’8 settembre è quindi un evento speciale, con tantissime esibizioni e il debutto a Roma degli Island People, new entry della Raster. L’evento è gratuito ma è richiesta la registrazione, per tutte le informazioni: www.villamassimo.de

Commenti