Ultimora

Flat, nasce la fiera sull’editoria artistica

Negli anni l’editoria d’arte è un settore che ha riscocco sempre più interesse sia da parte del pubblico sia da parte degli addetti ai lavori. Sarà per questo che durante la settimana di Artistissima, la fiera d’arte contemporanea torinese, viene lanciata quest’anno la prima edizione di Flat. Ad ospitare la rassegna dal 3 al 5 novembre, palazzo Cisterna. L’evento si presenta come una fiera dedicata all’editoria nazionale e internazionale con la volontà di raccogliere un ventaglio il più ampio possibile di quello che sta succedendo in questo settore. Così gli stand della fiera, qui la call, sono aperti a cataloghi di mostre, monografie, libri d’artista e saggi. Ad affiancare la fiera un ricco programma culturale per riflettere sullo stato dell’editoria d’arte internazionale, sulle pratiche e le tematiche legate alla cultura del libro d’artista. Lo scopo è quello di dare forma a una rassegna di qualità a cui prendono parte dai grandi editori alle piccole realtà indipendenti, dai bookmakers agli artisti e, non da ultimi, collezionisti e bibliofili provenienti da tutto il mondo.

I fondatori di Flat, Chiara Caroppo, Beatrice Merz e Mario Petriccione, vengono affiancati dal comitato scientifico formato da Liliana Dematteis, gallerista e collezionista, Richard Flood, Director of Special Projects and Curator At Large, New Museum New York, David Senior, Senior Bibliographer, Museum of Modern Art Library, New York; Ken Soehner, Chief Librarian, Watson Library, MET New York, Lawrence Weiner, artista, New York, che ha realizzato il logo della fiera. Info: www.flatartbookfair.com

Commenti