Eventi

Chagall. Sogno di una notte d’estate

Nulla a che vedere con quanto già visto in Italia nelle cosiddette ”mostre immersive”. Per la prima volta in Italia arriva la mostra-spettacolo Chagall. Sogno di una notte d’estate. Una forma inedita di vivere l’arte, una grande emozione che mette insieme spettacolo, teatro, musica, tecnologia e arte. Uno Chagall come non si è mai visto. Tutta la bellezza del maestro bielorusso che rivive in tutto il suo splendore attraverso uno spettacolo multimediale che diffonde l’intera collezione grazie a 100 video-proiettori. Un’opportunità unica per scoprire tutta l’arte del grande pittore. Dove? Dopo la tappa francese a Baux en Provence, arriva il 13 ottobre a Milano al Museo della Permanente. La regia, curata da Gianfranco Iannuzzi, Renato Gatto e Massimiliano Siccardi e la colonna sonora appositamente composta di Luca Longobardi è capace di coinvolgere, travolgere ed emozionare il visitatore. Lo spettacolo, infatti, è stato concepito come un viaggio attraverso le principali tappe della creazione del pittore. Si snodano 12 macro sequenze: Vitebsk, piccolissimo villaggio russo in cui Chagall è nato, La vita, La poesia, I collages, La guerra, Le vetrate, L’Opéra Garnier, Daphnis e Chloé, I mosaici, Il circo, Le illustrazioni per fiabe, La Bibbia. I temi universali si fondono con l’eccitazione, la libertà e le aspirazioni più alte. Accanto ai dipinti, l’esposizione rivela collage, ceramiche, mosaici e vetrate che mostrano l’entità del talento chagalliano. Musica e arte, un connubio che esalta ulteriormente le riproduzioni delle opere che prendono vita sul pavimento, sulle pareti e le colonne che si trasformano in gigantesche cimase. La modernità di Chagall si pone attraverso il suo tratto complesso, la gamma della sua tavolozza di colori e le composizioni audaci che si svelano agli astanti, mostrando dettagli fino ad ora celati. In questo nuovo modo di fruire l’opera il visitatore-spettatore sarà in grado di percepire l’enorme densità e la ricchezza espressiva del mondo onirico di Chagall. L’opera è tutta attorno a 360 gradi e,  accompagnata dalla musica, parte integrante dell’opera stessa, procede in una nuova, emozionante conoscenza dell’arte. Forse quella che molti artisti hanno sognato e che ha come fine ultimo non solo la meraviglia e la capacità di stupire ed emozionare, ma quella di raccontare coinvolgendo l’immaginazione e i sensi dello spettatore, che diviene attore e protagonista del sogno che sta vivendo. Info e prenotazioni: www.chagallmilano.show

Museo della Permanente

via Turati 34Milano026551445

Commenti