Ultimora

Adobe ha ricreato in digitale i pennelli di Edvard Munch

Immaginate di utilizzare i pennelli del vostro artista preferito e poter dipingere come lui direttamente sul vostro computer. Da oggi può essere possibile. Adobe ha presentato Hidden Treasures of CreativityI tesori nascosti della creatività, un progetto innovativo che ricrea, grazie alla tecnologia digitale, i pennelli ultracentenari, per adesso dell’artista norvegese Edvard Munch, per ispirare una nuova generazione di maestri pittori. Da decenni, induriti e ancora macchiati dal colore, i pennelli sono custoditi negli archivi del Munch Museum di Oslo. In collaborazione con il museo e con Kyle T. Webster, produttore pluripremiato di pennelli Photoshop, Adobe ha riprodotto digitalmente sette pennelli originali di Munch e li ha messi a disposizione degli utenti di Photoshop e Sketch di tutto il mondo all’interno di Creative Cloud. Grazie a una stretta collaborazione con gli esperti di conservazione del Museo Munch, i pennelli originali dell’artista sono stati fotografati a 360 gradi utilizzando fotocamere ad altissima risoluzione, in grado di riprendere ogni angolazione e ogni dettaglio per creare una rappresentazione tridimensionale precisa. Lo stile artistico e la pennellata di Munch sono stati attentamente analizzati dagli esperti e associati ai dati dei pennelli, tra cui le proprietà fisiche come flessibilità e tipo di setole. Il processo di trasformazione di dati e scansioni in pennelli Photoshop è stato poi svolto da Kyle T. Webster, considerato da molti la massima autorità mondiale in fatto di pennelli Photoshop. In collaborazione con gli esperti del museo, Kyle è riuscito a riprodurre la forma esatta e le prestazioni dei singoli pennelli, disponibili ora per il download gratuito e il loro utilizzo su Photoshop e Sketch. Chissà quali sono i prossimi artisti! Intanto attraverso i video online è possibile seguire i tutorial e scoprire tutto sulla tecnica del grande artista.

 

Commenti