Ultimora

Tra musica e arte la VII edizione di Villa Aperta all’Accademia francese di Villa Medici

È tutto pronto per la settima edizione di Villa Aperta. Musica elettronica, dance, rock-progressive, e quest’anno installazioni video e proiezioni d’artista: il festival dell’Accademia di Francia a Roma torna a Villa Medici l’8 e il 9 giugno con una nuova formula che affianca l’arte visiva a nove concerti e dj set, nelle due serate di live curate, da Cristiano Leone. Nel suggestivo scenario di Villa Medici, si alterneranno band di richiamo internazionale come Kezia Jones, The Avener, Ofenbach, Nico Vascellari con Ninos Du Brasil, Golden Bug & Desilence con il progetto V.I.C.T.O.R. LIVE, a nuovi talenti abili nel reinventare stili e linguaggi musicali, e artisti visivi come Simon Rouby, Native Maqari e Chemical Bouillon.

Fin dagli esordi, nel 2010, il festival ha l’obiettivo di far dialogare un’antica istituzione come Villa Medici con la più significativa scena pop, electro e rock internazionale. Il contrasto tra la solennità del palazzo rinascimentale, la quiete paradisiaca dei giardini e l’energia artistica dei musicisti crea dà vita a un’atmosfera unica, caratterizzata dall’apertura a tutti gli aspetti della creazione contemporanea, e dalla promessa di un’esperienza estetica totale. Sin dalla sua creazione, Villa Aperta si è distinto per la ricerca e la qualità della sua programmazione. Artisti di fama mondiale hanno solcato il palco del festival, da The Shoes a Metronomy nel 2011, Kavinsky e SebastiAn nel 2012, Christine and the Queens e Klaxons nel 2013, Connan Mockasin, Gesafflestein e Brodinski nel 2014, Para One, Nicolas Godin (Air) e Tony Allen nel 2015. Oltre a questi grandi artisti, i nuovi talenti hanno guadagnato numerose platee internazionali grazie alla loro partecipazione a Villa Aperta. Per informazioni sul programma e l’ingresso: www.villamedici.it


Commenti