Ultimora

Magnum festeggia 70 anni e si racconta con una serie di mostre tra Usa e Europa

In 70 anni, compiuti quest’anno, l’agenzia Magnum è riuscita a diventare un canone fotografico mondiale. La leggenda narra che nel 1947, Robert Capa, Henri Cartier-Bresson, David Seymour, George Rodger si diedero appuntamento sul terrazzo del Museum of Modern Art di New York per fondare quella che sarebbe diventata la più autorevole agenzia fotografica del mondo. Oggi Clément Chéroux, curatore del settore di fotografia nel Museo di Arte Moderna di San Francisco, sfata questo mito, in quel periodo in città c’era solo Robert Capa. Ma questo non intacca la grandezza della celebre agenzia che festeggia comunque il suo 70esino anniversario e si racconta con una serie di mostre allestite tra New York, Parigi e Londra e la pubblicazione di una storia illustrata del gruppo dal titolo Magnum Manifesto, che contiene documenti chiave dell’archivio dell’organizzazione, nonché immagini di diverse generazioni dei suoi membri.

Clément Chéroux, per festeggiare questo traguardo, ha organizzato una mostra al Centro Internazionale di Fotografia di New York prevista dal 26 maggio al 3 Ottobre e poi da lì farà tappa in Europa. Intanto dal 18 al 21 maggio, il presidente della Magnum, Matrin Parr, ha organizzato uno spettacolo per la fiera Photo London alla Somerset House sulla collezione del fotografo David Hurn mentre a Parigi, Le Bal ha realizzato una mostra di stampe archivistiche dagli anni ’40 agli anni ’70 intitolata Magnum: Analog Recovery, aperta fino al 27 agosto. Info: www.magnumphotos.com

Commenti