Ultimora

L’ultima sfida architettonica, disegnare una casa sotto all’iconica scritta di Hollywood

Arch Out Loud in collaborazione con la piattaforma Last House on Mulholland ha lanciato qualche mese fa l’Hollywood design competition. Un concorso che chiedeva ai partecipanti di disegnare una casa del futuro per dimostrare le potenzialità dell’applicazione tecnologica nell’ambito dell’architettura, includendo strategie di risparmio ecologico. Ma soprattutto peculiarità del concorso era quella di invitare i concorrenti a pensare a una struttura da collocare proprio sotto all’iconica scritta di Los Angeles, una location che sarebbe il sogno per qualunque proprietario di LA. Hanno preso parte al contest oltre 500 architetti, in  palio per il vincitore 3000  dollari e, alla fine, ad accaparrarsi il primo premio è stata The Ambivalent House degli architetti Jason Payne, Michael Zimmerman, Joseph Giampeto e Ryosuke Imaeda. Una costruzione circolare sfaccettata, dalle fattezze quasi mimetiche, che si confonde con l’ambiente naturale circostante. È infatti fissata su una singola colonna ed è in grado di ruotare nel corso del tempo grazie a una struttura di film fotovoltaici e di pannelli flessibili. Tutta la struttura, infatti, è un unico grande pannello solare che aiuta a massimizzare l’energia con il minimo spreco di risorse. Info: www.archoutloud.com/hollywood.html

Commenti