Eventi

8 Marzo al museo

Anche quest’anno torna l’appuntamento 8 Marzo al museo, una giornata speciale dedicata a tutte le donne con l’entrata gratuita in tutti i musei e luoghi di cultura statali. Quest’anno, per celebrare in contemporanea la Giornata Internazionale della donna, il Ministero dei Beni culturali e del turismo ha lanciato sin dalla scorsa settimana una campagna di comunicazione social. Oltre alle trenta locandine digitali pubblicate sul profilo Instagram @Museitaliani, il Mibact ha invitato il pubblico dei social a partecipare a una vera e propria caccia al tesoro digitale nei musei italiani, munendosi di smartphone o macchina fotografica, alla ricerca di donne in dipinti, sculture, vasi figurati, arazzi e affreschi delle epoche e delle collezioni più disparate. Avete ancora tempo fino a stasera per condividere le vostre foto con l’hashtag #8marzoalmuseo e invadere i social con opere da tutta Italia, seguendo un filo rosso che unisce, nella bellezza, le straordinarie collezioni statali. L’iniziativa nasce con l’intento di sensibilizzare il pubblico nei confronti delle opere d’arte e celebrare il mondo femminile, attraverso le sue rappresentazioni più significative nell’arte, puntando i riflettori sulle vite di donne che hanno fatto la storia.

Muse, artiste ed eroine della nostra storia, a partire da Sofonisba Anguissola, una delle prime esponenti della pittura europea, a Ofelia, il personaggio shakespeariano e tragica eroina ispirando nei secoli pittori e poeti e che prende le forme della scultura in gesso di Arturo Martini, fino alle donne del nostro secolo come le Guerilla Girls, Gina Pane, Rebecca Horn, Marina Abramovic e Yoko Ono che attraverso linguaggi differenti hanno fatto del loro corpo lo strumento artistico di lotta e denuncia sociale. Nell’ambito dell’iniziativa  8 Marzo al museo, oltre alla possibilità di accedere gratuitamente agli spazi museali, a Roma sono state previste diversi eventi aperti al pubblico. Tra questi, una visita guidata intitolata Storie di Zitelle alla Crypta Balbi oppure la presentazione a Palazzo Poli della mostra Corpo e Parola nell’arte femminile tra Italia e Lituania 1965 – 2015, mentre nell’area archeologica di Villa Adriana la visita guidata riservata al pubblico femminile dal titolo Vibia Sabina. Immagine pubblica e privata. Anche il MAXXI ha aderito all’iniziativa proponendo una visita gratuita a tutte le donne, a partire dalle 16 mentre il Museo Boncompagni Ludovisi presenterà la mostra Il ritratto femminile e il fascino della moda tra Ottocento e Novecento, con visita guidata, dalle 17: 30.
Per informazioni su tutti i musei che hanno aderito all’iniziativa: www.beniculturali.it/mibac

Commenti