Ultimora

Angelo Marinelli è il fotografo che apre la nostra stagione di Visionarea

Inaugura l’8 marzo con  le fotografie di Angelo Marinelli (Monteiasi, Taranto, 1979) la nuova stagione di VISIONAREA, un progetto dell’Associazione Amici dell’Auditorium Conciliazione che si avvale del sostegno della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo. Claudio Composti, fondatore e curatore della Galleria MC2 Gallery a Milano, è quest’anno il curatore della stagione. La mostra di Marinelli, dal titolo Frammenti, fa parte di una ricerca sulle città, sui palazzi, scuole, strade, aree industriali, una raccolta di frammenti, appunto, catturati tra Italia, Spagna, Cina e Argentina. Nessuna figura umana abita gli spazi, ma la presenza dell’uomo si percepisce ovunque, in queste storie raccontate attraverso detriti che non fanno altro che amplificare la dicotomia tra realtà e finzione. Nelle fotografie dell’artista il luogo diventa personaggio, lo spettatore lo osserva, completa e sviluppa nel proprio racconto individuale. Un universo, quello di Marinelli, quasi metafisico, costituito da movimenti minimi e dense stratificazioni architettoniche che, a seconda di chi lo osserva, diventa un nuovo mondo, una diversa realtà. «Le fotografie di Angelo Marinelli – afferma il Prof. Emmanuele F. M. Emanuele, Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo – ritraggono luoghi privi di presenze fisiche, in cui tuttavia si avverte nitidamente l’impronta dell’Uomo. Si tratta di immagini senza tempo, apparentemente asettiche nel loro freddo immobilismo, ma in realtà profondamente evocative di quello che c’è e non si vede, di quello che di volta in volta lo spettatore può immaginare e fare proprio attraverso l’interpretazione – appunto – di un “frammento” di verità». Dall’8 marzo all’8 maggio, Auditorium Conciliazione info: www.visionarea.org

Commenti