Ultimora

Un nuovo spazio in città: Colorificio. I primi ospiti, Iocose

Dagli anni Cinquanta e fino agli anni Ottanta è stato un negozio di vernici ora il locale è diventato uno spazio progetto dedicato all’arte contemporanea. Si chiama Colorificio, è fondato da Michele Bertolino, Bernardo Follini e Giulia Gregnanin e apre le sue porte con la sua prima mostra il 16 dicembre. Appuntamento quindi alle 18,00 in via Giambellino 71 a Milano con l’esposizione Failing Forward firmata dal collettivo Iocose aperta fino al . In mostra due pezzi:  First Viewer Television: in uno schermo televisivo posizionato su una distesa di pop-corn girano video mai stati visionati, prelevati da YouTube, il visitatore è reso così il primo fruitore di video già presenti sulla piattaforma digitale o appena caricati, facendosi carico di un’azione iniziatica – quasi sacrale – che pone l’attenzione sui paria della rete, falliti in base alla logica imperante delle visualizzazioni su YouTube. Il secondo lavoro in mostra è Moving Forward si compone di brevi clip di 6 secondi in cui è ripreso un dito muovere in avanti oggetti di varia natura. Oggetto dopo oggetto, il collettivo prova a spingere il mondo in avanti.

A collegare i due lavori la premiazione del NoTube Contest 2016, concorso attivo dal 2009 e pensato da Iocose come una ricognizione dell’archivio online. Tutti gli utenti possono proporre video falliti di YouTube, nella ricerca del video “più inutile” dell’anno. I criteri a cui devono rispondere i video sono tre: nessuna ragione per essere realizzati, nessuna ragione per essere pubblicati, nessuna ragione per essere guardati. Info: www.ilcolorificio.org

Commenti