Ultimora

Riapre il museo Guttuso dopo un anno e mezzo di lavori di ristrutturazione

Riapre il 26 dicembre, in occasione dei 105 anni esatti dalla nascita di Renato Guttuso, il Museo Guttuso a Villa Cattolica di Bagheria, dopo un anno e mezzo di chiusura per ristrutturazione. La cittadina alle porte di Palermo si prepara a celebrare l’evento con una cerimonia riservata che inizierà alle 17 con il taglio del nastro, cui seguirà l’apertura al pubblico alle 19 fino a concludersi alle 21.30 con i fuochi d’artificio. Una nuova vita all’edificio di Villa Cattolica, dunque, edificato nel 1736 e di proprietà del Comune di Bagheria dal 1988, che ospita nei giardini la tomba con le spoglie del pittore, realizzata da Giacomo Manzù, e ben 1.500 opere tra dipinti, disegni e sculture non solo di Guttuso, ma anche di altri protagonisti del XX secolo. Dopo i lavori di ristrutturazione, possibili grazie al progetto cofinanziato dall’Unione Europea, il museo appare ora più tecnologico e accessibile, con una nuova pavimentazione esterna, un nuovo impianto di illuminazione, delle postazioni touch screen e un sistema di rilevazione delle polveri e delle temperature all’interno delle stanze. Il riallestimento è stato curato dal Comune e da Fabio Carapezza Guttuso, figlio adottivo del pittore nonché presidente degli Archivi Guttuso. Info: comune.bagheria.pa.it/museo-guttuso

 

Commenti