Ultimora

Mothers’Colors 2, una performance lunga 12 ore al Museo delle Trame Mediterranee

Sperimentare nuove possibilità di interazione fra le diverse forme artistiche sembra lo scopo di Mothers’Colors 2. Appuntamento il 7 dicembre a Gibellina, nella sede del Museo delle Trame Mediterranee, quando grazie alla Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo e la fondazione Orestiadi, è possibile partecipare a una performance lunga 12 ore consecutive. In scena l’ensemble messinese di drammaturgia sperimentale EsosTheatre il Teatro degli Esoscheletri di Sasà Neri e la pittrice romana di origini siciliane Solveig Cogliani. L’opening al pubblico è alle ore 11. Stralci di classici, storie di cronaca, suggestioni pop e testi inediti formano il copione base della performance di teatro, canto, musica e danza mentre immerse in queste atmosfere Cogliani dipinge in tempo reale sull’onda delle emozioni provate.

«Lo spettacolo – sottolinea il Presidente della Fondazione Terzo Pilastro – Italia e Mediterraneo, Prof. Avv. Emmanuele F. M. Emanuele – rappresenta una vera e propria maratona teatrale e pittorica in cui gli artisti si esibiscono per 12 ore consecutive in una performance innovativa, sperimentando nuove interazioni fra le diverse forme dell’arte. La compagnia teatrale diretta dal regista Sasà Neri è composta da giovani che, spesso dopo un confronto difficile con la vita o dopo aver vissuto esperienze dolorose e complicate, sono riusciti ad affrontare e risolvere i loro drammi ed a trasformare il loro disagio in espressione artistica». Info: www.mc2performance.it

Commenti