Ultimora

Il Margutta Veggy Food & Art inaugura la stagione con una mostra di urban art

Ricomincia il 28 settembre la stagione espositiva al Margutta Veggy Food & Art con una collettiva che ospita le opere di cinque urban artists: Giorgio Bartocci, Daff, Efy, Luca Font e NEO. Urban eyes, questo il titolo della rassegna, si presenta come un percorso condiviso ma allo stesso tempo individuale di alcuni dei più esplosivi personaggi che usano lo spray come pennello. Una mostra sulla scena artistica attualeche affonda le sue radici nella storia dell’arte urbana, la cui scintilla scocca negli Stati Uniti negli anni Settanta e Ottanta dalla necessità di affermare una creatività libera, fuori dalle logiche del mercato dell’arte, con il desiderio di conferire nuova vita ai contesti urbani dissestati e abbandonati. Oggi, come allora, questa scintilla è ancora accesa, appare però profondamente modificata nella sua espressione e nel suo intento. L’arte urbana, infatti, è andata a invadere poco a poco anche gli spazi interni dei musei e delle gallerie, sollevando polemiche ma riportando l’attenzione su un tipo di azione che merita a tutti gli effetti di essere considerata arte. Voluta dalla titolare Tina Vannini con la curatela di Francesca Barbi Marinetti e l’organizzazione di D.d’ARTE e Profilexpo, la mostra racchiude circa una trentina di opere che presentano il diverso stile degli artisti coinvolti (dal dripping, alla grafica, dalla xilografia reinterpretata alla stilizzazione). L’inaugurazione sarà accompagnata dalla performance del dj e MC Papaceccio e della popping animation della UDA, urban dance academy. Fino al 30 novembre; Info: www.ilmargutta.bio/arte

Commenti