Ultimora

I ritratti digitali di Warhol, dopo Milano, in mostra al Musil

Un corpus di opere inedite di Andy Warhol dopo essere stato a Milano approda a Brescia dal primo al 30 ottobre nel Musil. La mostra raccoglie le opere dell’artista sviluppate sui primi computer, per la precisione su Amiga 1000. Lavori, nove, che datano il lontano 1985  e che costruiscono il percorso dell’esposizione insieme a 16 acetati di cui 6 inediti, provenienti dalla serie Ladies and Gentleman. Warhol ha cominciato a sperimentare con il pc partendo dal ritratto di Ebbie Harry, cantante leader del gruppo Blondie. Era una foto in bianco e nero collegata a un computer, tramite una videocamera, una tecnologia rivoluzionaria per l’epoca, e l’artista, tramite semplici movimenti del mouse, è intervenuto con rielaborazioni cromatiche che hanno dato vita al primo ritratto digitale e alla prima opera di computer-art firmata Warhol. Nel Musil trovano spazio anche due storici pc Amiga 1000 del 1985 che cercano di ricostruire l’atmosfera di allora. Info: www.musilbrescia.it/home

 

Commenti