Ultimora

La città invasa dalla street art per Rouen impressionée

Mentre eravamo tutti in vacanza, Rouen, città nel Nord della Francia, ospitava un enorme festival di street art che ha cambiato, che ancora sta cambiando (l’evento finisce il 26 settembre), il volto della città. Per questa terza edizione di Rouen impressionée, la triennale dedicata all’arte negli spazi pubblici della città, è stato chiamato Olivier Landes, esperto nell’arte di strada. Lontano dall’essere una manifestazione che lascia muri agli artisti, questa edizione, ha innescato un reale dialogo con il luogo. Rouen è stata infatti divisa in tre settori ognuno dei quali con delle specifiche caratteristiche paesaggistiche e sociali. C’è il centro della città, il porto e una periferia nord della piccola metropoli. Gli artisti chiamati dovevano quindi adattare il loro stile in base alle caratteristiche del muro che gli è stato affidato. Venticinque muri per 28 artisti e 100 giorni di cantiere sono i numeri di questa edizione che come non mai cerca di coinvolgere non solo gli stessi cittadini ma anche turisti. I nomi chiamati da Landes sono tutti ottimi, e fra star della disciplina e autori meno noti, si apre un buon panorama dello stato attuale della street art. Eccone qualcuno Satone, Lyonnais Brusk, Polonais Sainer, Etam Cru, Velvet et Zoer, Jana & JS, Ramon Martins, Robert Proch, Alain Rault, Français Swiz. Info: www.rouenimpressionnee.fr

 

 

Commenti