Foto

Il Mare di Hull secondo Tunik

Per Pino Pascali erano 32 metri quadrati di mare circa, per Spencer Tunik sono parecchi di più. Nella suo ultimo progetto, Mare di Hull, non ci sono vasche d’acqua ma circa 3mila persone che si sono prestate a posare per lui completamente dipinte di blu. E ovviamente nude, altrimenti non sarebbe un progetto degno di Tunik, fotografo statunitense celebre per le sue orge di corpi, set che sembrano venuti fuori dal romanzo Il profumo di Patrick Süskind. Il lavoro, pensato per Hull, in Inghilterra, sarà presentato ufficialmente solo nel 2017, quando la città Inglese sarà Città della Cultura. I partecipanti alla performance sono stati dipinti con una speciale vernice di colore bluastro che ricordano, appunto, le diverse tonalità del mare. L’azione, infatti, documentata e verrà poi esposta in musei e gallerie sotto forma di serie fotografica, è stata commissionata dalla Ferens Art Gallery, che ha diffuso l’appello a partecipare e ha messo a disposizione dell’artista la propria collezione di dipinti a tema marittimo, dalla quale sono state estratte le tonalità di colore che compongono l’opera.

Photo The Guardian

Commenti