Video

Sgarbi porta la Gioconda a casa

È cominciato tutto con un post sul suo profilo Facebook, un video annunciato da queste parole: ”È deciso. Porto la Monna Lisa in Italia”. Parliamo di Vittorio Sgarbi che continua la campagna tutta italiana che a momenti alterni cattura l’attenzione mediatica del Belpaese al grido ”riportare a casa quello che è nostro”. Era il primo luglio, e oggi, il 4, un altro video che mostra il critico d’arte in macchina mentre dice di raggiungere Parigi: ”Se non vado, da sola non torna”. Sembra avere in mano delle carte Sgarbi che, sempre su Facebook scrive,: ”Con i francesi ho concordato uno scambio: loro ci danno la Monna Lisa e noi gli diamo un altro capolavoro italiano”. Sarà tutto vero?

È solo dopo un terzo video che il critico confessa la sua vera missione, che si scopre bassamente pubblicitaria. ”Vi avevo promesso – dice nel quarto e ultimo corto – un capolavoro e invece ne riporto due” rivolgendosi a due nuovi modelli di automobili francesi. Insomma, la solita trovata alla Sgarbi ma che questa volta sembra aver toccato veramente il fondo.

Commenti