Ultimora

Il fortebelvedere si riapre al contemporaneo, questa volta per Jan Fabre

Dopo Giuseppe Penone e Antony Gormley, i bastioni del forte Belvedere fiorentino ospitano le opere di Jan Fabre. Appuntamento per il 14 maggio e da lì fino al 2 ottobre per la mostra intitolata Spiritual Guards, esposizione che coinvolge più luoghi nella città e che ha già inaugurato in Piazza della Signoria e a Palazzo Vecchio. Al Forte sotto la curatela di Melania Rossi e Joanna De Vos sono presentate circa sessanta opere in bronzo e cera, oltre a una serie di film incentrati su alcune storiche performance dell’artista. Per l’occasione riapre al pubblico dopo molti anni il primo piano della fortezza dove il percorso continua con sculture e film, in continuità e dialogo con le opere esterne e con il paesaggio fiorentino. Per Fabre non è la prima volta a Firenze dove ha partecipato a collettive e allestito spettacoli teatrali nel corso degli anni. Nel 2012 due suoi busti in bronzo della serie Chapters, in cui si autoritrae con impressionanti corna e orecchie d’asino, sono entrati a far parte delle collezioni degli Uffizi. Info: http://musefirenze.it/mostre/janfabre

Commenti