Ultimora

Vincenzo de Bellis lascia il Miart e vola al Walker Art Center di Minneapolis

Dopo tre edizioni, Vincenzo de Bellis dice addio alla direzione del Miart, fiera internazionale di arte moderna e contemporanea milanese. A partire dal 2017 lascerà l’incarico assunto nel 2012 per raggiungere Minneapolis, dove lo aspetta una nuova nomina a curatore del Walker Art Center. Un ruolo al quale non si può dire di no: «È un onore per me – ha commentato de Bellis  – entrare nel team curatoriale di un’istituzione così prestigiosa. Questo testimonia l’apprezzamento per la mia esperienza di curatore, che da anni porto avanti con il massimo rigore». Se ne va lasciando un’eredità di valore, è anche grazie a lui se in questi anni la fiera si è piazzata tra gli eventi di maggior richiamo internazionale, che ha ridefinito la rassegna attraverso una serie di mosse vincenti. Internazionalizzazione, qualità delle gallerie, dialogo tra arte moderna, contemporanea e design, piattaforme di incontri e dibattito, partecipazione di personaggi di rilievo: «Sono fiero – ha continuato de Bellis – di aver contribuito a tracciare il nuovo percorso della fiera e a lasciarla a un livello nel quale pochi credevano sarebbe arrivata». 

Commenti