Ultimora

Laurea honoris causa e premio Svoboda a Mimmo Jodice, l’Accademia premia il fotografo

Per l’apertura del 43esimo anno accademico, l’Accademia di Belle Arti di Macerata ha conferito a Mimmo Jodice la laurea honoris causa e il premio Svoboda. A consegnare i riconoscimenti, la direttrice Paola Taddei, motivando così la scelta: «All’intellettuale totale che ha saputo trasformare il linguaggio fotografico in pratica critica e in cifra poetica – come riporta il sito dell’Ansa – Alla curiosità dell’uomo che ha attraversato con eleganza il mondo della vita e delle mille meraviglie che la riguardano in tutte le sue varie declinazioni. Al fotografo che, con la sua sensibilità, ha coniugato il percorso estetico ad un discorso metalinguistico sempre aperto a riflessioni pungenti sul presente e sul passato, sempre attento a descrivere l’emozione dell’istante, sempre pronto a trasformare lo scatto fotografico in un incantesimo dello sguardo». Un riconoscimento più che meritato a un fotografo che ha segnato la storia dell’arte italiana con lavori come Vedute di Napoli o Mediterraneo. «Sono emozionatissimo – ha detto l’artista prima di iniziare la sua lectio magistralis – perché con mia moglie Angela ho lavorato ovunque, ma non sono mai stato accolto con così tanto entusiasmo e generosità. L’arte è magia liberata dalla menzogne della verità».

Commenti