Ultimora

Ecco gli architetti scelti per la realizzazione del padiglione estivo della Serpentine Gallery

La Serpentine Gallery ha svelato chi sarà quest’anno l’incaricato di disegnare il suo padiglione estivo a Kensington Gardens. Si tratta dell’architetto Bjarke Ingels e del suo team (BIG), di origine danese con studio a Copenhagen. Questa 16esima edizione dell’iniziativa estiva promossa dalla galleria londinese si arricchisce di una novità: altri quattro architetti aderiranno al progetto per la realizzazione delle cosìddette summer houses. Sono Spmp Kunlé Adeyemi – NLÉ (Amsterdam/Lagos), Barkow Leibinger (Berlin/New York), Yona Friedman (Paris) e Asif Khan (London), ognuno dei quali disegnerà una diversa struttura da 25 metri quadrati che andrà ad aggiungersi al vicino Queen Caroline’s Temple, un tempietto neoclassico costruito nel 1734 al quale gli architetti si dovranno ispirare. Il perché di questa iniziativa lo spiegano gli stessi direttori della Serpentine Gallery. Julia Peyton-Jones, arrivata all’ultimo anno del suo incarico: «Dopo quindici anni abbiamo deciso di estendere il progetto del padiglione», mentre Hans Ulrich Obrist spiega: «Ora il progetto comprende cinque strutture, ognuna disegnata da un rinomato architetto di fama internazionale, di età compresa tra i 36 e i 93 anni».

 

Commenti