Ultimora

Un grande party per l’inaugurazione del nuovo padiglione della Serpentine gallery

È cominciato tutto quindici anni fa con un padiglione estivo firmato da Zaha Hadid. Continua la tradizione della Serpentine gallery che nei mesi più caldi dell’anno propone una struttura esterna temporanea, nei giardini di Kensington, per accogliere mostre di architettura e design da fine luglio a ottobre. Quest’anno, il padiglione è stato progettato dagli architetti spagnoli José Selgas e Lucía Cano; una struttura effimera costruita con l’etilene tetrafluoro etilene, interamente lavabile e riciclabile. L’iniziativa, festeggia i suoi quindici anni di vita, in cui fra i tanti architetti che si sono succeduti di anno in anno possiamo ricordare: Rem Koolhaas, Oscar Niemeyer, Daniel Libeskind e Sou Fujimoto. Il 2 luglio, con un party di apertura riservato ai vip, è stato ufficialmente inaugurato il padiglione: «Quando la Serpentine ci ha invitato a progettare il Padiglione – hanno dichiarato gli architetti – abbiamo cominciato a pensare a quale tipo di struttura fosse necessaria e quali materiali dovessero essere usati in uno dei Royal Park di Londra. Il progetto ha quindi avuto origine dai nostri interessi architettonici e dalla consapevolezza che il progetto avesse bisogno di connettersi con la natura».

Commenti