Ultimora

Mitoraj rivive nel ricordo della città, tra arte contemporanea e musica

Pietrasanta si prepara a ricordare il grande artista Igor Mitoraj, scomparso il 6 ottobre 2014. Il grande scultore viveva da anni a Pietrasanta, dove aveva trovato le maestranze artigiane e i materiali più idonei per le sue spettacolari realizzazioni artistiche. Domani inizia l’allestimento in città delle sue opere nel percorso espositivo all’interno del Sant’Agostino. Nella chiesa le opere del maestro e le immagini di Giovanni Ricci-Novara, fotografo con cui l’artista aveva stretto da tempo un privilegiato sodalizio professionale, forniranno la naturale scenografia per accogliere la musica. Musica che ogni venerdì risuonerà grazie a un concerto, sempre diverso ogni serata, a cura del Festival Pucciniano. Nella Sala del Capitolo, che si affaccia sul chiostro, la mostra si arricchirà anche dei bozzetti delle scene e dei costumi della Manon Lescaut e della Tosca che Mitoraj aveva creato per il Festival Puccini. Nella Sala dei Putti saranno in mostra preziosi bozzetti bronzei di installazioni monumentali e le immagini di Giovanni Ricci-Novara.
La prima occasione per ammirare l’intero percorso sarà domenica 10 maggio, quando la mostra resterà aperta al pubblico nell’orario 16-19 e 21-24 (ingresso libero).

Commenti