Eventi

L’ultima sfida di Ultrastudio

Uno spazio di co-working nella periferia di Pescara che riunisce sotto lo stesso tetto (un ex capannone industriale ristrutturato di 250 mq) personalità artistiche molto diverse tra loro. Questa è la realtà di Ultrastudio, che in tre anni di vita è diventato, oltre che open space adibito al lavoro e alla ricerca, il luogo in cui si sono sviluppate le identità di giovani artisti e in cui si sono avviate sinergie stimolanti che hanno dato vita a progetti e idee innovative. Dal 2012 a oggi sono passati da questo spazio numerosi creativi, imprenditori, associazioni culturali e amici dell’arte, rendendolo punto di riferimento per aziende e associazioni interessate a collaborazioni e progetti. Rashid Uri, Ivan Divanto, Bianconiglio, Matteo Liberi e  Maurizio Vicerè, questi i nomi dei giovani creativi che lavorano gomito a gomito nello stesso ambiente per portare avanti allo stesso tempo ambizioni personali e comuni. Ogni anno il gruppo di artisti residenti pianifica un programma denso di eventi offrendo momenti d’incontro attraverso studio visit e happening in cui è possibile seguire la ricerca dei singoli e conoscere le realtà culturali emergenti ospitate.

È in questo terreno fertile di ricerca che sta nascendo un nuovo ambizioso progetto, che vedrà convertire gran parte del fabbricato in una vera e propria galleria, il primo Artist run space – spazio no profit completamente gestito da artisti – della Regione Abruzzo. Una nuova sfida che darà un impulso culturale ancora maggiore a questa realtà, alternando in uno spazio dall’estetica a metà strada tra il White cube e il residuo industriale, gli allestimenti di artisti storicizzati (potendo contare su una rete di collezioni private), emergenti e locali. “Quest’ultimo passo – spiega Vice, uno degli artisti – era necessario per completare l’offerta culturale di Ultrastudio, dandogli un nuovo spessore e volume, trasformandolo in una realtà tridimensionale con il fine ultimo di diventare nei prossimi anni uno dei principali contenitori di progetti espositivi e approfondimenti del centro Italia”. Il prossimo appuntamento sarà a primavera, in cui sarà lanciato il programma ufficiale delle proposte culturali. Un calendario flessibile di mostre e progetti di diversa natura che potrà arricchirsi e modificarsi in corso d’opera. Non resta che aspettare e scoprire che forma prenderà. Info: www.ultrastudio.sexy

 

 

Commenti

  • http://www.saatchiart.com/grazi Roberto Scala

    Un vero studio ma dove si trova che storia che bello ,vi raccomando i fili elettrici emano o delle eccelente scosse .