Bosco verticale è l’edificio più bello del mondo

Milano

Il vincitore dell’edizione 2014 dell’International highrise award, che ogni anno premia l’edificio più innovativo e più bello del mondo, va al Bosco Verticale di Boeri studio, realizzato da Hines Italia a Porta Nuova a Milano. «Bosco verticale – ha detto Stefano Boeri – È un invito a pensare all’architettura come un’anticipazione del futuro per ognuno di noi, non solo come l’affermazione di uno stile o di un linguaggio; è una nuova idea di grattacielo, in cui alberi e umani convivono. È il primo esempio al mondo di una torre che arricchisce di biodiversità vegetale e faunistica la città che lo accoglie». Promosso dal museo di architettura di Francoforte (DAM), il riconoscimento è riservato ad architetti e developer le cui opere raggiungano almeno i 100 metri di altezza e che siano state terminate negli ultimi due anni. I criteri che devono rispettare sono inoltre sostenibilità, design e abitabilità degli spazi interni ma i grattacieli per essere valutati positivamente devono anche integrarsi perfettamente nel contesto urbano. Per quest’ultima edizione, il DAM ha valutato oltre 800 grattacieli, scegliendo tra 26 complessi residenziali e arrivando a selezionare, a settembre soltanto 5 finalisti: oltre al Bosco Verticale, il De Rotterdam a Rotterdam, realizzato da Office for Metropolitan Architecture, One Central Park a Sydney, realizzato da Ateliers Jean Nouvel di Parigi, Renaissance Barcelona Fira Hotel a Barcellona realizzato da Ateliers Jean Nouvel di Parigi, Sliced Porosity Block a Chengdu realizzato da Steven Holl Architects di New York.

Articoli correlati