Ultimora

Art Basel, Milo Moiré cacciata dalla fiera

Eccola di nuovo nuda. Oggi Milo Moiré ha fatto nuovamente parlare di sé presentandosi ad Art Basel, fiera internazionale dell’arte contemporanea, completamente svestita, solo alcune parole scritte sulla pelle. Scesa dal tram con nonchalance ha catturato l’attenzione della gente e, noncurante, si è messa in fila alla cassa dell’ingresso principale della fiera. Qualche minuto e la portavoce della fiera, Dorothee Dines, le si è avvicinata spiegandole che non sarebbe potuta entrare: «Dal momento che lei sta svolgendo una performance, non posso lasciarla entrare. Art Basel mette in mostra diversi artisti, rappresentati ciascuno da una galleria. Queste persone hanno dovuto proporsi mesi fa per essere selezionate e partecipare alla fiera. E tutti sono tenuti a pagare una tassa. Per questo motivo, riteniamo che il suo gesto non sia corretto nei confronti degli altri». L’artista svizzera non si è scomposta e ha risposto dicendo che sarebbe andata a vestirsi per poter visitare la fiera come tutti gli altri. La Moirè non è nuova a questo tipo di provocazioni: ad aprile si è presentata nuda davanti agli edifici della fiera d’arte contemporanea di Colonia per PlopEgg#1, la nascita di un dipinto con l’intento di “deporre” delle uova. Ma si sa, ad Art Basel sono intransigenti e senza una galleria non si può proprio entrare.

Sotto le foto prese dal sito Ticinonline:

Commenti