Ultimora

Antonio Calbi nuovo direttore del Teatro di Roma

Il consiglio di amministrazione del Teatro di Roma, presieduto dal presidente Marino Sinibaldi, ha nominato all’unanimità il nuovo direttore: si chiama Antonio Calbi, lucano di nascita, classe 1963, già direttore del settore Spettacolo del comune di Milano dal 2007, che ha operato con la giunta Moratti e la giunta Pisapia e con assessori alla cultura come Vittorio Sgarbi, Stefano Boeri e Filippo Del Corno. Da marzo 2002 a dicembre 2006 ha lavorato al teatro Eliseo di Roma, prima come vicedirettore e poi come direttore artistico (premio Gassman 2006), facendo dialogare il meglio della tradizione con le nuove forme della scena e investendo sulle nuove generazioni di registi, autori, interpreti. Direttore artistico e progettista culturale, critico e studioso delle arti sceniche, si è impegnato nella valorizzazione e promozione della creatività giovanile, con particolare attenzione alle nuove tendenze e alla dialettica fra le diverse espressività artistiche.
Numerose le iniziative culturali e le manifestazioni ideate e dirette fra i quali Teatri 90 festival, Teatri 90 danza, Maratona di Milano, Teatri dello Sport, Oltre 90 festival, Italy for Rwanda, Sinfonia per corpi soli, Face a face, Teatri uniti d’Italia-Le città della scena a Matera. Oltre alla attività teatrale per le maggiori istituzioni italiane, si e’ occupato di formazione lavorando alla Scuola d’arte drammatica Paolo Grassi di Milano e tenendo corsi in numerose università italiane; ma anche di informazione e critica teatrale, collaborando con La Repubblica e Radio Rai. Oltre al premio Gassman ha ricevuto per tre volte il premio della Critica teatrale, nel 2010 il premio Iseo Jazz, nel 2013 il premio Chi è chi del giornalismo e della moda. È membro della commissione valutatrice della Lombardia film commission e del comitato scientifico della fondazione Paolo Grassi.

Commenti