Ultimora

Nella regione del Chianti una centralina Enel diventa un’opera d’arte

Si inaugura questa mattina nel Parco Sculture del Chianti, che ospita una mostra permanente all’aperto di installazioni e sculture, a Pievasciata, alle porte di Siena – l’opera Warhol in Chianti di Elia Casini che ricopre una cabina elettrica di Enel. Si tratta di un mosaico raffigurante un grappolo, simbolo per eccellenza delle tradizioni vitivinicole, composto da 116mila tessere in vetro trasparente verniciate a colori sul retro. L’iniziativa, nell’ambito di Toscanaincontemporanea2012, nasce dalla collaborazione tra Enel, regione Toscana e associazione Amici del Parco. Numerosi artisti di pregio internazionale, provenienti dai cinque continenti, hanno messo alla prova la propria creatività e il proprio stile, realizzando sculture site specific per il parco. Ogni opera è stata proposta dall’artista dopo aver visitato il bosco. Questo fa in modo che il connubio fra le opere e gli alberi, i suoni, i colori, la luce e ogni altro elemento del bosco sia totale. I materiali utilizzati sono i più disparati, vanno dal bronzo al ferro, dal granito al marmo, dal vetro al neon ecc. Le sculture quali ad esempio un labirinto, un arcobaleno, la maestosa chiglia di una nave, si trovano lungo un percorso di 1 km in un bellissimo bosco. A pochi metri dal Parco, nella vecchia Fornace di Pievasciata, sono presenti non solo altre tre installazioni, ma anche una galleria d’arte in cui sono esposte sculture di dimensioni ridotte.

Commenti