Ultimora

Al via la Giornata dell’arte contemporanea

In occasione della Giornata del contemporaneo, indetta da Amaci (Associazione dei musei d’arte contemporanea italiani) a Faenza (Ravenna) dal 2 al 6 ottobre gli attori pubblici e privati, che sul territorio si occupano di arti visive contemporanee, uniscono i loro progetti nella Settimana del contemporaneo un calendario fitto di mostre ed eventi collaterali di livello internazionale che animeranno la città per cinque giorni. La Settimana del Contemporaneo è l’ultimo degli eventi del cartellone Kart, Faenza Contemporanea, dedicato a tutte le discipline del contemporaneo. Si comincia domani, alle 18, alla Banca di Romagna con l’inaugurazione di Bigbigbubble, personale di Chiara Lecca. La mostra, a cura di Marinella Paderni, espone una serie di sculture e installazioni che esplorano le frontiere dell’ibridazione e dell’ingegneria genetica da una prospettiva teriomorfa inedita. Il suo lavoro si focalizza sull’animalità perduta, camuffata o rimossa da anni di Cultura antropocentrica e tecnologica. Nella stessa occasione viene presentato il catalogo. La mostra prosegue fino all’8 novembre. Il 3 ottobre, dalle 15 in poi, vede invece protagonista il museo Carlo Zauli con una tavola rotonda, dal titolo Mosche Bianche, sullo stato dell’arte contemporanea oggi nella provincia italiana, introdotta da Ludovico Pratesi, a cura di Matteo Zauli e Alessandro Bollo della fondazione Fitzcarraldo. Alle 18 segue la presentazione della mostra dei progetti 2013 della Residenza d’artista di Luca Monterastelli e Lorenzo Commisso in collaborazione con Via Farini Docva Milano, fondazione Bevilacqua La Masa. Seue alle 21 Talk con Accademia Belle Arti Bologna. Il 4 ottobre, alle 17.30 inaugura al museo Internazionale delle Ceramiche Post Fata Resurgo. A cura di Irene Biolchini e Martina Marolda l’intervento raccoglie i lavori di artisti Kader Attia, Martina Della Valle, Loredana Longo, Moataz Nasr che utilizzano diversi linguaggi, dall’installazione alla video arte, e che dialogano con le collezioni permanenti attraverso il concetto di rinascita. La mostra prosegue fino al 3 novembre. Sempre il 4 ottobre, alla Pinacoteca comunale di Faenza, dalle 18.30 alle 21, all’interno di Dog Rose (progetto sulla presenza dell’arte come vertigine, come movimento stupefacente e imprevisto, a cura di Anna Biagetti con la collaborazione di Cristina Ventrucci) il gruppo di performer Barokthegreat presenta Palestra Espressiva pensata come luogo per allenare il corpo a percepire forme di movimento e rivolta a tutti coloro che desiderano approfondire le potenzialità del linguaggio del corpo. Barokthegreat sarà di nuovo presente sabato 5 ottobre dalle 21 alle 24 con una live performance Kobra, creata appositamente per Dog Rose e pensata per introdursi e contrarsi nello spazio culturale dell’ex officina meccanica Tesco. Dal 2 al 6 ottobre dalle 21 alle 23, sempre all’interno di Dog Rose, al museo dell’Arredo Contemporaneo di Russi, nell’architettura disegnata da Ettore Sottsass, saranno proiettate due opere video dell’artista Susanna Scarpa The Loonely Plunger: 500 meters e The Looney Plunger: 1300 meters. Infine Operadelocalizzata, a cura di Nero/Alessandro Neretti, che porta sul territorio faentino opere ed artisti contemporanei, presenta un lavoro Eric Mistretta diffuso su più sedi Mic, Mcz e Cantina Leone Conti.

info: http://www.amaci.org/

Commenti