Ultimora

The number 6, spunta un giardino onirico in un antico palazzo barocco

Il nuovo progetto di ristrutturazione architettonica ideato dalla Building Engineering è relativo a palazzo Valperga Galleani, storico edificio barocco del centro di Torino. L’edificio, posizionato a un isolato da piazza San Carlo, è stato costruito nel 1663 da Maurizio Valperga e ampliato nel 1781 da Michele Luigi Barberis. Il progetto architettonico concepito da Building ha riportato il palazzo alle sue forme essenziali, restituendone la vocazione intrinseca di dimora prestigiosa ed “edificio da reddito” nobiliare. Ma l’aspetto estremamente interessante del progetto è il dialogo tra l’arte e la struttura architettonica. L’incarico della realizzazione di un corpus di opere d’arte ad hoc per il palazzo è stato affidato a Richi Ferrero, artista torinese diventato famoso per le numerose opere tra cui le recenti istallazioni l’Homo Tecnosapiens al Campus Luigi Einaudi di Torino nel 2012 e le celebri Bwindi Light Masks nell’edizione 2011 di Luci d’artista. L’artista ha ideato un percorso che include le istallazioni il Giardino verticale, il Giardino barocco, Come se a Torino ci fosse il mare e La maschera. L’invenzione artistica nasce dal desiderio di reinterpretare la presenza del giardino barocco originale quale citazione dello ‘spazio onirico’, momento di raffinata e rigorosa decorazione dello spazio comune. Il luogo originale non esiste e non può esistere più, ma la sua memoria rinasce, oggi, nella verticalità che dalla corte sale ai tetti per vivere come giardino-citazione sospeso nell’aria. Info: www.thenumber6.it

Commenti